fbpx

Ogni cambio di stagione obbliga il corpo a uno sforzo di adattamento. Per alcune persone pollini e graminacee rappresentano un problema in primavera, mentre altri faticano a dormire, si sentono spossati o subiscono uno “sfasamento ormonale”.

Non è però solo in primavera che si hanno disturbi A ogni passaggio climatico si può essere afflitti da stanchezza stagionale che di solito segnala la necessità di depurarsi e rigenerare il processo di metabolismo, soprattutto del fegato, organo deputato al filtraggio delle tossine.

La giusta azione sarebbe quella di aiutarlo attraverso una alimentazione calibrata, abbinata all’uso di prodotti erboristici mirati che possono aiutarlo nella funzione depurativa dell’organismo (consultare sempre il proprio medico prima di assumere sostanze di ogni tipo, anche naturali).

Indichiamo qui alcune erbe preziose a fine depurativo. Le potete trovare in molti composti erboristici.

Bardana: indicata per la depurazione della pelle, agisce dall’interno. È ricca di inulina, prebiotico e steroli ed è batteriostatica, diuretica e sudorifera. Ha inoltre un potere equilibrante.

Lavanda e melissa: ottime per la ripresa del lavoro invernale e meglio indicate per le stagioni fredde per le loro proprietà calmanti e distensive.

Ortica: è ricca di minerali come fosforo, potassio, ferro, rame, zinco, calcio e vitamine A e C. Stimola l’attività drenante dei liquidi e ha potere antinfiammatorio.

Compila il FORM sottostante. Ti risponderemo via e-mail o richiamandoti al telefono!