fbpx

La parodontite è un’infezione cronica polimicrobica a danno dei tessuti parodontali, che colpisce il 60% della popolazione e porta nel suo stadio finale alla perdita dei denti.

Occorre iniziare la prevenzione in età scolare perché a 6 anni spuntano i primi molari e cambiano gli incisivi. È importante insegnare ai bambini le tecniche di igiene orale per un efficace controllo della placca. Va anche eseguita una visita di valutazione ortodontica e di prevenzione delle malocclusioni e/o dei difetti ossei.

Occorre controllare lo stato delle gengive, dopo l’arrivo dei denti definitivi. Se le gengive sono edematose, arrossate e sanguinanti, bisogna sottoporsi a visita specialistica da un parodontologo. Il sanguinamento delle gengive, indipendentemente dalla sua frequenza o entità, è indizio di una parodontite attiva.

L’igiene professionale (eseguita in studio dentistico) va eseguita almeno ogni 4/6 mesi – La frequenza delle sedute di igiene dipende, nel caso di bambini, dalla loro capacità di spazzolarsi correttamente.

I denti con solchi profondi e recettivi per la carie vanno sigillati non appena compare il problema.

Per risolvere l’infezione parodontale non basta eliminare i denti e sostituirli con impianti di titanio. Gli stessi batteri che causano la parodontite colpiscono anche gli impianti, causando la peri-implantite, e la perdita degli stessi.

Occorre ridurre il consumo di sigarette a non più di 3 o 4 al giorno e abolire sigari e pipe. Il fumo aumenta da 7 a 10 volte il rischio di perdere i denti per la parodontite e le terapie sono meno efficaci in caso di tabagismo.

Sono consigliati controlli medici specifici in caso di diabete, aterosclerosi e osteoporosi. Molte patologie sistemiche sono correlate alla parodontite.

In caso di lesioni della mucosa orale gengivale è bene rivolgersi a uno specialista stomatologo. Il carcinoma orale rappresenta l’1% dei tumori maligni: una biopsia eseguita tempestivamente spesso consente di intercettare la lesione in fase pre-cancerosa.

Compila il FORM sottostante. Ti risponderemo via e-mail o richiamandoti al telefono!