L’odontoiatria conservativa è la branca che si occupa del recupero del dente.

Come suggerisce il nome, il fine è “conservare” il dente e il tessuto sano. A seguito di una carie, una frattura o un danneggiamento può essere necessario eliminare una parte di corona ormai compromessa e ricostruirla.

Esistono differenti materiali per poter ripristinare la parte lesionata; a oggi i più diffusi sono i compositi, ovvero resine bianche che, correttamente utilizzate, hanno lunga durata e alta resa estetica. E’ importante sapere che ogni carie può comportare un’infiammazione del nervo; a seguito dell’otturazione, bisogna quindi tenere sotto controllo l’evolvere della sensibilità. In alcuni casi può essere necessario devitalizzare il nervo in un secondo tempo.

E’ bene sottoporsi a frequenti controlli dal dentista in modo che eventuali nuove carie siano diagnosticate prima possibile. Ciò consente di ridurre il volume delle otturazioni ed evitare cure più lunghe e complesse.

FAQ - Domande frequenti

Quali sono i segni di insorgenza di una carie?

Il sintomo principale è il dolore durante l’assunzione di cibi e bevande fredde o dolci.

Quali precauzioni adottare per evitare l’insorgenza di una carie?

Per evitare l’insorgenza di una carie è necessario mantenere una corretta igiene orale e delle corrette abitudini alimentari evitando di mangiare troppo spesso e di bere bevande zuccherate e/o gassate.

Cos’è il sigillante dentale?

E’ una speciale resina, molto fluida, che viene fatta scorrere all’interno dei solchi occlusali trattati in precedenza con un acido per renderli porosi e trattenerla, e poi indurita con lampade alogene. Una volta applicato, il sigillante impedisce alla placca batterica di penetrarvi dentro.

Che cosa fare in caso di sensibilità al freddo e al caldo dei denti?

In caso di sensibilità dei denti è importante recarsi dal dentista per capirne la causa. Infatti la sensibilità dentale è spesso un segno di una patologia a livello del dente. In particolare la sensibilità al freddo può avere differenti origini come per esempio esposizione di parte della radice del dente in seguito al ritrarsi delle gengive per trauma o altri motivi, ma può essere anche dovuta alla presenza di carie. La sensibilità al caldo è spesso segno di patologie dentali più gravi ed è quindi importante recarsi dal dentista per impostare al più presto la cura adeguata.

È sempre necessario curare le carie sui denti da latte?

Di solito sì. La carie può comparire anche sui denti da latte, è necessario quindi prestare attenzione alle abitudini di igiene orale e all’ alimentazione dei bambini per evitarne l’insorgenza.Nel caso in cui i denti da latte fossero affetti da carie, è importante sottoporre il bambino a una visita odontoiatrica per decidere quale sia la cura più adeguata.

Compila il FORM sottostante. Ti risponderemo via e-mail o richiamandoti al telefono!

10 + 14 =