fbpx

700 METRI DI CLINICA – Luce naturale in tutti gli studi che portano il nome (e la foto) dei monumenti astigiani

Potete scegliere la sala Torre Rossa oppure la sala Vittorio Alfieri ma non vi trovate in un albergo del centro storico di Asti, bensì nella nuova Asti Clinic operativa da maggio in corso Alfieri 80 (ex Blockbusters).

Un progetto di servizi sanitari alla popolazione che ha preso forma dalle sempre più pressanti e frequenti richieste che il dottor Giorgio Sabbione, medico odontoiatra con studio in via Calosso, si sentiva continuamente rivolgere dai suoi pazienti alla ricerca di specialisti per varie patologie.

Il Centro Medico Dentale che ne è nato ha seguito una serie di obiettivi molto chiari.

Prima di tutto l’alta professionalità dei medici chiamati a lavorarci che hanno dimostrato, oltre alle loro competenze mediche, anche una forte umanità e capacità di relazionarsi con i pazienti.

Un gruppo coeso, di professionisti che condividono lo stesso modo di approcciarsi ai pazienti e che hanno piena stima e fiducia l’uno dell’altro.

L’altro obiettivo era quello di un accentramento di tutto quello che riguarda il lavoro di organizzazione dello studio. Dalle prenotazioni delle visite alla gestione delle comunicazioni fra medici e pazienti passando per contabilità e manutenzione delle apparecchiature.

«Questo è un aspetto molto importante nella professione medica – spiega Giorgio Sabbione, direttore sanitario di Asti Clinic – perché nei piccoli studi, il medico deve affiancare anche tutta l’attività che riguarda la gestione di personale, agende, struttura.

Se a fare questa parte di lavoro “non medico” è qualcun altro, il dottore sarà sicuramente più sereno e ben disposto nei confronti del paziente al quale potrà dedicarsi in totale libertà e tranquillità, senza dover pensare ad altri aspetti che non siano strettamente quelli di diagnosi e cura».

Scarica l’articolo completo in formato pdf cliccando sull’immagine sopra

Orario esteso (dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 20 e il sabato dalle 8,30 alle 16) consente di venire incontro alle esigenze lavorative di tutti i pazienti mentre l’elasticità delle forme di pagamento e la molteplicità delle convenzioni viene incontro anche alle esigenze economiche di chi sceglie di affidarsi ad un centro altamente specializzato.

Per accorciare ancor di più i tempi fra anamnesi, diagnosi e cura, Asti Clinic si è dotata di attrezzature interne all’avanguardia, come la tac ad uso odontoiatrico, il laser, la saletta chirurgica per interventi chirurgici orali e l’ecografo.

Questa disponibilità di attrezzature in loco consente di non dover fare continue anticamere dal medico curante per impegnative che poi devono passare al vaglio dei centri di prenotazione e chiudersi con altre code e tempo perso per il ritiro dei referti.

E, per quanto riguarda la salute, accorciare i tempi di diagnosi spesso significa prevenire l’insorgere di complicazioni.

Tutto questo disposto su circa 700 metri quadri di clinica, tutta su un piano, con un design e un’architettura d’avanguardia e la luce naturale in tutti i locali.

Fonte:

LA NUOVA PROVINCIA – Salute & Benessere
VENERDÌ 30 SETTEMBRE 2016

Compila il FORM sottostante. Ti risponderemo via e-mail o richiamandoti al telefono!