fbpx

L’ambulatorio di Gastroenterologia in Asti Clinic offre una consulenza medica specializzata nello studio e nella cura delle malattie dell’apparato gastrointestinale.

Oltre ai pazienti con patologia già nota, si può essere inviati dal proprio medico di base al gastroenterologo per accertare la natura di diversi sintomi tra cui dolore e crampi addominali, sensazione di bruciore allo stomaco e/o retrosternale, presenza di diarrea (anche con muco e/o perdite ematiche), stitichezza.

 

L’obiettivo della visita gastroenterologica è individuare – o escludere – la presenza di patologie a carico degli organi che compongono l’apparato gastrointestinale – esofago, stomaco, intestino, colon retto, pancreas, fegato – e stabilire, se possibile, un percorso diagnostico terapeutico idoneo. Potrà essere impostata direttamente una terapia o potranno essere consigliati esami rivolti a chiarire il quadro clinico: esami ematochimici,  radiografie, ecografie, Tac, endoscopie (colonscopia, gastroscopia).

Pazienti con patologie croniche potranno essere controllati periodicamente con scadenza variabile in funzione dell’andamento della malattia per permettere un controllo adeguato del paziente e cogliere precocemente la eventuale necessità di eseguire ulteriori accertamenti o modificare le terapie in atto.

In Asti Clinic, il Dott. Grassini effettua:

  • Prima visita gastroenterologica
  • Visita di controllo gastroenterologica

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Torino nel 1981, con Specializzazione in Chirurgia Generale, Università degli Studi di Milano nel 1987, e Specializzazione in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, Università degli Studi di Milano nel 1994.

Stage presso strutture italiane e straniere per l’acquisizione di procedure poi introdotte nell' ospedale di Asti: Gastrostomie percutanee endoscopiche (PEG), ERCP e procedure diagnostico terapeutiche delle vie biliari, Ecoendoscopia del tratto digestivo superiore, inferiore e bilio-pancreatico, pHmetria esofagee e gastrica, Formazione in qualità dei servizi ospedalieri, partecipazione a corsi e convegni, anche in qualità di relatore.

Attualmente Direttore della Struttura Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti dove è attiva la collaborazione interdisciplinare con le altre strutture ospedaliere.

Insieme ai colleghi della Gastroenterologia ha prestato particolare attenzione agli aspetti della cultura scientifica e questo ha permesso di progettare e realizzare diversi studi sperimentali e dare a stampa circa un centinaio di pubblicazioni su riviste italiane e straniere.

Da molti anni presta particolare attenzione ai problemi della qualità in funzione dell’attività interna e dei rapporti con i pazienti. Questo percorso ha permesso all'ospedale di ottenere nel 2003 la certificazione di Qualità ISO 9001 mantenuta sino ad oggi e nel 2019 la Certificazione di Qualità professionale promossa dalla Società scientifiche gastroenterologiche.

Dott. Mario Grassini

Asti Clinic

FAQ - Domande frequenti

Cos’è la Gastroscopia?

La gastroscopia è un esame diagnostico indolore che consente di esaminare il tratto digestivo superiore (esofago, stomaco e duodeno) mediante l’introduzione di un endoscopio flessibile di piccole dimensioni attraverso la cavità orale.

Questo esame viene proposto per indagare alcuni sintomi, quali ad esempio il dolore toracico, la nausea, il bruciore di stomaco, la difficoltà di deglutizione.

Durante la procedura è possibile eseguire biopsie che consistono nella raccolta di campioni di tessuto e sono eseguite per la ricerca di infezioni (in particolare è possibile ricercare la presenza di Helicobacter Pylori) e per la valutazione di alterazioni o lesioni della mucosa che possono rivelare patologie come la malattia celiaca e le lesioni pre-tumorali o tumorali.

Cos’è la Colonscopia?

La colonscopia è un esame diagnostico che consente di visualizzare le pareti dell’intestino crasso ed eventualmente dell’ultimo tratto del tenue introducendo attraverso il retto un endoscopio sottile e flessibile che viene fatto avanzare lentamente insufflando aria e acqua per distendere le pareti.

Questo esame viene richiesto per indagare alcuni sintomi quali l’alterazione dell’alvo, la comparsa di dolori addominali  o sanguinamenti di verosimile origine colica, per escludere malattie infiammatorie croniche intestinali, o prevenire eventuali lesioni asintomatiche del colon.

Nel corso della procedura pertanto potranno essere effettuati prelievi bioptici o eseguite asportazioni endoscopiche di eventuali di eventuali polipi riscontrati.

Cos’e la Malattia da reflusso gastro-esofagea?

I sintomi tipici della malattia da reflusso gastroesofageo consistono in: bruciore di stomaco, rigurgiti acidi cronici, mal di gola, raucedine, dolore al petto, disfagia, alitosi, tosse e respiro affannoso. In genere, la diagnosi di questa diffusa condizione si basa sull’esame obiettivo e sull’anamnesi.

E’ una malattia in forte aumento epidemiologico e richiede un corretto approccio gastroenterologico per impostare correttamente il percorso diagnostico e terapeutico, sia nelle forme tipiche che in quelle atipiche che possono mimare affezioni di altri organi: bronchiti, forme asmatiche, dolori toracici, laringiti, faringiti, affezioni cavo orale, etc .

Compila il FORM sottostante. Ti risponderemo via e-mail o richiamandoti al telefono!