fbpx

I consigli per evitare improvvisi mal di denti o fastidiosi dolori alle gengive.

Tra i preparativi per le vacanze non trascurate le visite preventive che possono salvarvi da spiacevoli disagi. Sono pochi gli Italiani che effettuano controlli medici prima di partire e questa disabitudine è spesso fonte di guai.

A farne le spese è principalmente il cavo orale e ciò non sorprende se si pensa ai risultati di un’indagine condotta recentemente dall’Istituto di ricerca Demoskopea che evidenzia come gli Italiani siano più attenti allo stato di salute del sangue e meno orientati a controllare quello di occhi e denti. Secondo la ricerca, la percentuale di chi dichiara d’aver controllato la salute della bocca negli ultimi sei mesi riguarda solo il 34,9% della popolazione. Oltre un Italiano su cinque (il 22,8% del campione censito) non effettua un controllo ai denti da più di due anni. Le fasce d’età più vigili sono quelle tra i 25 e i 34 anni e i 45 e i 54. Analizzando le differenze di sesso, sorprende l’incuria delle donne, solitamente più premurose verso la salute: tra la popolazione femminile la percentuale di chi non controlla i denti da più di due anni sale al 25,4%, contro il 20% degli uomini.

Una maggiore attenzione eviterebbe improvvisi mal di denti o fastidiosi dolori alle gengive. È scientificamente provato, infatti, che, quanto il clima è caldo e l’esposizione prolungata al sole maggiore. aumenta la comparsa d’infiammazioni, la cui conseguenza può essere appunto un mal di denti improvviso o una gengivite proprio durante il viaggio.

Ad aumentare il pericolo di incorrere in questo genere di disturbi è il consumo di alimenti e bevande fuori pasto, che in vacanza ci si concede con maggior libertà: snack, caramelle, gelati, patatine e aperitivi sotto l’ombrellone sono un vero ‘attentato’ ai denti.

Come evitare di mettere a rischio le tanto attese vacanze prevenendo malanni fastidiosi e difficilmente gestibili, specie se si è all’estero?

La risposta la suggeriscono i dentisti dell’Istituto Stomatologico Italiano, uno tra i più antichi centri odontoiatrici in Italia e punto di riferimento per la ricerca e l’innovazione della stomatologia, con una serie di semplici norme da mettere in atto in vista della partenza. Questi i consigli pratici degli specialisti per non perdere il sorriso in vacanza:

– effettuare una visita specialistica dal dentista due o tre settimane prima di partire in modo da avere il tempo per le eventuali cure necessarie. Il consiglio è rivolto non solo alle persone con otturazioni, devitalizzazioni, impianti e protesi, ma anche alle cosiddette ‘bocche sane’, per evitare il rischio di insorgenza di fastidi molto frequenti d’estate. Uno di questi è l’ipersensibilità dentinale, che può verificarsi con l’assunzione di bevande gasate e cibi acidi o zuccherini. Un intervento di pulizia e igiene dentale consente di ripristinare in breve tempo la salute gengivale evitando disturbi durante le ferie.

Compila il FORM sottostante. Ti risponderemo via e-mail o richiamandoti al telefono!